Chris Nunez Bio, età, famiglia, moglie, tatuaggi, portfolio e patrimonio netto

Biografia di Chris Nunez

Chris Nunez è un tatuatore americano, personaggio televisivo e imprenditore di Miami Beach, in Florida. È il proprietario della Handcrafted Tattoo And Art Gallery a Fort Lauderdale, in Florida. È anche giudice del concorso di realtà della rete televisiva Paramount, Ink Master. È stato uno dei tatuatori presenti nel programma televisivo di realtà TLC Miami Ink.

Chris è anche partner di Love Hate Tattoos, un negozio di tatuaggi situato a Miami Beach. È anche partner di Ridgeline Empire, una società di media che gestisce le consociate Ink Skins e Upset Gentlemen. La partnership ha anche uno studio di animazione che ha prodotto due serie animate rilasciate nel 2014: Hoodbrats e Toothians.



Chris Nunez Age

Nunez è nato l'11 aprile 1973 a Miami Beach Florida, USA. Ha 46 anni nel 2019.



Famiglia Chris Nunez

Chris è di origini cubane ed è cresciuto in Florida. I suoi genitori sono morti quando era giovane. All'età di 16 anni ha ottenuto il suo primo tatuaggio in assoluto che includeva i nomi dei suoi genitori.

Chris Nunez moglie

Chris era sposato con Carole-Anne Leonard ma divorziarono. Ha una relazione con Marguryta Anthony.



Foto di Chris Nunez

Chris Nunez Children

Chris è padre di due figli, una figlia, Andreanne Núñez alias Kali, e un figlio, Anthony.

Maestro dell'inchiostro Chris Nunez

Chris era un giudice nella serie televisiva americana della competizione di realtà. È andato in onda su Paramount Network. Presenta tatuatori che competono in varie sfide. Questo è valutando il loro tatuaggio e altre abilità artistiche correlate. Vengono quindi giudicati da tatuatori e appassionati rinomati e di successo. Uno o più concorrenti vengono eliminati per ogni episodio. L'ultimo concorrente in piedi ogni stagione ottiene un premio di $ 100.000 e il titolo di Ink Master. Lo spettacolo è prodotto da Original Media, che è anche il produttore del reality show Miami Ink. È stato presentato da Dave navarro .

Chris Nunez Miami Ink

Chris ha recitato al fianco Ami James , Chris Garver , Darren Brass , Yoji Harada, Saru Sammyr, Tim Hendricks, Kat Von D nella stagione da uno a quattro e Eric Kessingland.



È un reality americano su TLC. Segue gli eventi che in precedenza si sono svolti in un negozio di tatuaggi a Miami Beach, in Florida. È stato presentato per la prima volta nel luglio 2005 e ha terminato la trasmissione della sesta e ultima stagione nel 2008. Ha poi portato a diversi spin-off, tra cui gli spettacoli LA Ink, London Ink, NY Ink e Madrid Ink. Alcuni di loro vengono trasmessi anche su TLC.

Valore netto di Chris Nunez

Il celebre tatuatore americano ha un patrimonio netto di 7 milioni di dollari.

Chris Nunez Altezza

Chris si trova a 1,75 m / 5 piedi 7 pollici.



Tatuaggi Chris Nunez | Disegni del tatuaggio di Chris Nunez | Portafoglio Chris Nunez

Chris Nunez Facebook

Chris Nunez Twitter

Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...

Chris Nunez Instagram

Visualizza questo post su Instagram

#Repost @biracijryawanawa con @get_repost ・ ・ ・ Con txai e l'amico @chrisnunezlibertycity alla fine di ANIWA GATHERING! Haux haux Solo gioia ... Grazie amico mio !! Molte grazie a te! Siamo insieme!! Abbracci e connettiamoci presto.

Un post condiviso da Chris Nunez (chrisnunezlibertycity) il 17 settembre 2018 alle 15:16 PDT

Video di Chris Nunez su The Ink Master

Intervista a Chris Nunez sul suo viaggio per diventare un esperto di tatuaggi

Adottato da: bigtattooplanet.com

Raccontaci qualcosa del tuo background prima di diventare un tatuatore.

Chris Nunez: Beh, ero uno scrittore di graffiti, ho finito il liceo e sono andato a frequentare un po 'l'università mentre stavo iniziando il mio apprendistato. Sono di origine cubana, mio ​​padre era cubano, mia madre era francese. Sono stati in giro per tutto il tempo in cui stavo crescendo. Questo è tutto davvero.

Quindi mentre crescevi hai avuto dei preconcetti particolari su tatuaggi e tatuaggi?

Chris Nunez: Mi sono sempre piaciuti i tatuaggi da quando ricordo. Sono sempre stato attratto dal loro aspetto e mi è piaciuta anche la mistica che era associata alla scena del tatuaggio. Mi piaceva il fatto che fosse una scena più bassa, ruvida e dura.

Ma quelle associazioni e prospettive stanno cambiando in questi giorni, non credi?

Chris Nunez: Sì. L'intero modo in cui il tatuaggio era considerato allora rispetto ad oggi ha fatto un giro completo di 360 gradi e sebbene abbia perso un po 'del vantaggio, probabilmente ha migliorato la qualità della vita per le persone che sono tatuate e ha decisamente alzato gli standard come molti i graffi e le persone che non appartengono veramente al business dovranno sicuramente trovare una via d'uscita. Le persone ora sono molto più istruite sulla qualità e sugli standard di lavoro che possono e devono essere raggiunti.

Quindi, anche se, è molto più facile accedere a un lavoro di migliore qualità, il che è ovviamente vantaggioso per l'industria e la comunità dei tatuaggi in generale. Pensi che il fatto che i tatuaggi siano meno marginalizzati abbia tolto un po 'di vantaggio dall'essere tatuati?

Chris Nunez: È vero. Man mano che i tatuaggi sono diventati più accettabili, questo cambia l'aspetto di ciò che è, ma ci sarà sempre una sorta di vantaggio in quanto la personalità deve adattarsi. L'interno deve andare con l'esterno ma non è così intimidatorio come lo era. E per quanto riguarda le persone con una copertura pesante, questo è uno stile di vita e richiede un impegno enorme, che non tutti vorrebbero assumere.

Attualmente c'è molta enfasi sul fatto che molti tatuatori provengono da belle arti, background della classe media, specialmente in questo paese.

Hai seguito una formazione artistica formale?


Articoli sanitari
1. Benefici per la salute delle mele
Due. Benefici per la salute delle banane
3. Benefici per la salute del miele
Quattro. Benefici per la salute dello zenzero
5. Benefici per la salute dell'aglio
6. Benefici per la salute del limone
7. Benefici per la salute della zucca
8. Benefici per la salute delle angurie
Articoli sanitari
1. Diabete
Due. Trattamento del diabete
3. Cancro
Quattro. Cancro al seno
5. Pressione sanguigna
6. Infarto
7. Rene
8. Mal di testa

Chris Nunez: Ho frequentato un semestre di scuola d'arte perché odiavo il college regolare. Pensavo che la scuola d'arte mi avrebbe permesso di laurearmi. Ma erano tutte stronzate e l'ho trovato orribile. Per me è stata solo una perdita di tempo.

patrimonio netto di stone phillips

Ma stavi già facendo graffiti quindi ovviamente avevi comunque un talento per l'arte!

Chris Nunez: Giusto. A quel punto facevo graffiti da otto anni. Ho iniziato quando avevo dieci o undici anni.

Quindi non pensi che sia davvero necessario avere una formazione formale purché tu abbia una naturale attitudine per l'arte?

Chris Nunez: Secondo me la formazione nasce dalla pratica e dal desiderio di voler tatuare e non importa quanto sei bravo un artista devi saper disegnare quando tatuaggi. Non puoi eseguire un rendering classico e poi pensare di poter prendere in mano una macchinetta per tatuaggi e immaginare che funzionerà. Non c'è davvero nessun altro mezzo come la carne!

Come sei stato coinvolto nel tatuaggio e quanto è stato difficile per te raggiungere lo status che hai ora raggiunto?

Chris Nunez: Be ', un giorno stavo dipingendo e Lou Scriberras, il proprietario di uno studio chiamato Tattoos By Lou, è venuto e ha visto cosa stavo facendo e mi ha chiesto se volevo venire in studio e uscire. Sono finito a lavorare in quel negozio per un anno e durante quel periodo ho fatto solo sette tatuaggi ma ho imparato a fare gli aghi, pulire, prendermi cura dei clienti, aprire e chiudere il negozio e fare le pratiche burocratiche. A quel tempo avevo 18 anni.

Quindi l'apprendistato è stato abbastanza duro?

Chris Nunez: Non ci sono più molte persone che effettivamente fanno un apprendistato del genere e questo ha tolto il lustro al business, ma allo stesso tempo ci sono molti artisti naturali là fuori.

Quindi quanto tempo hai impiegato per essere soddisfatto della qualità del lavoro che stavi facendo?

Chris Nunez: Cinque anni o giù di lì. È stata dura. Quello che è successo è stato che ho messo tutto il lavoro del mio apprendistato dal 1991 al 1992, quando l'uragano Andrew ha devastato il sud della Florida e ha distrutto uno dei quattro negozi di proprietà di Lou. Tutti i ragazzi di quel negozio dovevano venire al negozio sulla spiaggia e quel negozio era minuscolo, quasi come un armadio, ma tutti quei ragazzi dovevano mangiare e non c'era più posto per me. Quindi, alla fine, mi hanno lasciato andare e ho fatto amicizia con Frank Lee, che era davvero un mio buon amico e mi ha preso sotto la sua ala protettrice. Mi ha portato con lui in Ohio, mi ha fatto sedere e abbiamo lavorato a casa di sua madre e suo padre e lui e io siamo stati insieme per circa cinque anni. Abbiamo deciso di aprire un negozio insieme e nove mesi dopo l'apertura abbiamo incontrato Claus Ferman da Vienna. Era alla convention di Fort Lauderdale e ci ha offerto l'opportunità di andare in Europa, quindi siamo usciti dal negozio con un nostro amico. Il negozio è andato a gambe all'aria ma una volta perso il negozio ero libero di viaggiare, quindi praticamente dal 1994 / 95-2001 / 2 ero in viaggio e questa è stata probabilmente la cosa migliore che abbia mai fatto.

Allora, qual è l'atmosfera al Miami Ink, lo studio presente nello show televisivo che sei qui per promuovere?

Chris Nunez: Il negozio è esattamente come lo vedi in TV. Non c'è una cosa che sia diversa adesso, tranne che ci sono solo clienti a piedi. A causa del successo dello spettacolo, abbiamo finito per essere prenotato in anticipo per un anno ed è stato pazzesco, quindi abbiamo dovuto annullare tutto perché con tutte le riprese e tutti i viaggi che stiamo facendo ora non potevamo impegnarci a lungo termine prenotazioni. Avevamo persone che volavano da tutto il paese, in effetti da tutto il mondo, e non è giusto che le persone arrivassero in volo se non fossimo disponibili a tatuarle. Quindi, piuttosto che deludere nessuno, abbiamo deciso di offrire solo una passeggiata in servizio. Se riesco a funzionare quel giorno mi tatuo e va bene. È così frenetico adesso.

Per i lettori che potrebbero non aver visto Miami Ink, qual era l'idea alla base dello spettacolo?

Chris Nunez: Tende a concentrarsi sui clienti e sulla nostra opera d'arte e su come i due si legano insieme, se c'è una cosa emotiva in corso e noi ci colleghiamo a ciò che sta succedendo il cliente, tutto combacia, ma non abbiamo molti drammi o litigi da negozio, andiamo lì e tatuiamo. Siamo un gruppo divertente di ragazzi e ci divertiamo molto. Gran parte dello spettacolo si concentra sulle storie dei clienti, questo è il formato, quindi è spesso un po 'più drammatico, un po' più triste di quanto lo studio possa essere quotidianamente, ma sai che il tatuaggio è come essere un barista, le persone lo fanno apriti a noi.

Come tatuatori competi tra loro?

Chris Nunez: Affatto. Quello che facciamo è aiutarci a vicenda. Se c'è qualcosa di cui non sono sicuro lo porterò a Chris o lo porterò ad Ami o a Darren e viceversa. Lavoriamo tutti sugli schizzi l'uno dell'altro e siamo tutti veri amici e lo siamo da quasi quindici anni, quindi non siamo solo ragazzi che sono stati scelti per fare lo spettacolo.

In che modo lo studio è stato inizialmente coinvolto nella serie?

Chris Nunez: In realtà, Ami ha incontrato un produttore a New York in una discoteca e il ragazzo gli ha detto che aveva questa idea per uno spettacolo di tatuaggi e stava cercando di trovare i ragazzi giusti per farlo, ma non stava avendo molta fortuna e Ami ha detto, 'beh se se vuoi provarlo con noi posso metterti in contatto con i ragazzi '.

Quindi cosa speravi di ottenere dal tuo coinvolgimento?

Chris Nunez: Come squadra, all'inizio avevamo paura di farlo perché pensavamo che le persone potessero odiarci per questo. C'è gelosia nella comunità dei tatuaggi, ma quando si riduce a questo se non lo avessimo fatto qualcun altro lo avrebbe fatto e lo ha fatto, da quello che ho sentito, ci sono altri due spettacoli in uscita. Ma il lato positivo è che abbiamo innalzato gli standard del tatuaggio. Che alle persone piaccia o no, abbiamo cambiato il volto del tatuaggio e, di conseguenza, ogni singolo negozio di tatuaggi nel nostro paese è diventato più affollato. Il giorno dopo la messa in onda del nostro spettacolo c'erano code fuori dalle porte di tutti i buoni negozi. Stiamo facendo un lavoro di alta qualità su richiesta in un batter d'occhio e le persone sono ora consapevoli di ciò che è possibile. Non abbiamo un solo pezzo di flash nel nostro negozio, quindi qualunque cosa facciamo, che sia piccolo o intero backpiece, è tutto da noi!

Hai avuto problemi con altri studi che si risentivano per il fatto che avessi questa opportunità?

Chris Nunez: Il 99% degli altri tatuatori che non sono interessati a quello che stiamo facendo si avvicinano e ci stringono la mano e ci dicono quanto sono felici di quello che stiamo facendo e poi parlano male di noi alle nostre spalle. Quindi un uomo deve essere un uomo al riguardo e prenderlo sulla spalla. Ma per noi l'esperienza è stata positiva.

Quali altre preoccupazioni avevi riguardo allo spettacolo?

Chris Nunez: Non mi preoccupo troppo o non sarei mai diventato un tatuatore. Quello che mi interessa è come veniamo ritratti e la cura che abbiamo per il business. Volevamo elevarlo, non sfruttarlo, ed è quello per cui abbiamo insistito.

Quanti tatuatori lavorano effettivamente in studio?

Chris Nunez: Al momento ho circa otto ragazzi lì.

Ci sono stili di lavoro particolari che preferisci fare?

Chris Nunez: Cerchiamo tutti di fare quello che vuole il cliente. Fondamentalmente mi piace fare cose che rappresentano una sfida.

L'apprendista nello show sembra passare un periodo piuttosto difficile. È vero o è un po 'riprodotto per le telecamere?

Chris Nunez: In tutta la realtà non possiamo mostrare troppo del suo apprendistato nella serie perché se lo facessimo insegneremmo al mondo a tatuare, sveleremmo segreti e non è quello che siamo lì per fare. Siamo lì per mostrare tatuaggi raffinati, per mostrare alle persone ciò che è disponibile, non come farlo. Abbiamo lottato duramente per non diventare una classe didattica. Ma se le persone vogliono davvero imparare, lo faranno, ma non diamo lezioni.

Quindi l'apprendistato di Yoji è reale, ma è reale quando non è davanti alla telecamera. Ma tutti i disegni e le cose che fa nello show e sulla telecamera sono tutti validi. Ma quando fa effettivamente un tatuaggio e siamo tutti in piedi su di lui, dicendogli cosa fare, non viene mostrato al pubblico.

Sei rimasto soddisfatto del modo in cui lo spettacolo è stato modificato finora?

Chris Nunez: È difficile perché ti aspetti sempre di essere ritratto nel modo in cui ti vedi e poi qualcun altro arriverà e farà il tuo personaggio.

Quindi pensi che il personaggio che è stato creato per te, a causa delle modifiche, sia una buona rappresentazione?

Chris Nunez: Sono abbastanza contento di quello che è successo. Sono come il pazzo, ubriaco, signore. Non mi importa, va bene, chiunque mi conosca sa che sono un tipo piuttosto pazzo di ragazzo.

Come ti sei adattato a essere filmato ogni giorno?

Chris Nunez: Si passa dall'essere un ragazzo normale all'essere davanti alla telecamera quattordici ore al giorno, cinque giorni alla settimana, per venti settimane alla volta, quindi è un po 'noioso ma ha i suoi vantaggi.

Ti abitui solo alla presenza delle telecamere?

Chris Nunez: Sì, non li vedo nemmeno più.

E i clienti, sono scelti appositamente per motivi particolari?

Chris Nunez: Per lo spettacolo i clienti devono registrarsi e quindi passare attraverso un processo in quanto il team di produzione vuole sapere che chiunque si faccia tatuare ha una storia legittima, che sia felice, triste, buono, cattivo, deve essere divertente. Vedrai ognuno di noi fare un lavoro davvero carino e poi ci vedrai fare un piccolo tatuaggio buffo e potresti chiederti perché lo stiamo facendo, ma si tratta di quello che dobbiamo fare per adattarsi ai clienti le cui storie sono presenti nello spettacolo.

Prima di decidere di fare lo spettacolo avevi dei preconcetti sul reality?

Chris Nunez: Non mi è mai importato di essere in TV o di essere famoso. Non ho mai voluto essere un attore, volevo solo avere successo in quello che stavo facendo. Ma sai, cose divertenti accadono per motivi divertenti e questa potrebbe essere stata la cosa che mi ha salvato la vita. Ho avuto la mia parte di cose di merda accadute, ma la vita ti porta su una strada quindi forse era tempo per me di ottenere qualcosa di meglio.

Che ne dici dei tuoi tatuaggi, quali sono state le ispirazioni dietro i disegni?

Chris Nunez: Probabilmente il 98% di quello che ho è totalmente privo di significato, nel senso che non mi sono mai tatuato a causa di questo o quell'evento. Mi sono tatuato perché amo i tatuaggi, amo i tatuaggi e ho amato gli artisti che hanno fatto il lavoro. Li ho rispettati e ho detto; 'Fai quello che vuoi'.

Molti artisti diversi hanno lavorato su di te?

Chris Nunez: Sì, ho tatuaggi dal Brasile e da tutti gli Stati Uniti. La maggior parte del lavoro che svolgo è svolto da amici, è un bel ricordo.

Che ne dici dello stile di lavoro che indossi?

Chris Nunez: Ho un sacco di asiatici, giapponesi e ho alcune cose New Skool.

E preferisci il lavoro a colori?

Chris Nunez: Se potessi tornare indietro e fare tutto da capo avrei nero e grigio, puoi leggerlo molto meglio, guardi questo pezzo sul mio braccio e sai che è una faccia e sarà così fino al giorno in cui morirò . Detto questo, se hai un grande pezzo di colore che lavora su un braccio, una cosa enorme, a tinta unita, potrebbe sembrare incredibile. È solo che volevo farmi tatuare da quante più persone possibile in modo da poter imparare, quindi ho continuato a farmi piccoli tatuaggi per quattro o cinque ore e poi ho cercato di legare tutto.

A parte i tatuaggi, cos'altro ami?

Chris Nunez: Sicuramente il mio cane. Ho un Pitbull, non il tuo tipo medio di Pitbull, più simile a un orsacchiotto davvero!

Allora, che ne dici del futuro?

Chris Nunez: Guardo al futuro come se fosse una porta aperta. Voglio solo attraversarlo e vedere cosa c'è in ogni corridoio successivo, questa è la mia filosofia ora!

| ar | uk | bg | hu | vi | el | da | iw | id | es | it | ca | zh | ko | lv | lt | de | nl | no | pl | pt | ro | ru | sr | sk | sl | tl | th | tr | fi | fr | hi | hr | cs | sv | et | ja |