Maya Soetoro-Ng Bio, età, patrimonio netto, fratelli, fratello e istruzione

Maya Soetoro-Ng | Biografia Maya Soetoro-Ng | Maya Soetoro-Ng Bio | Maya Kasandra Soetoro-Ng

Maya Soetoro-Ng (nata: Maya Kasandra Soetoro-Ng) è la sorellastra materna indonesiano-americana del 44 ° presidente degli Stati Uniti, Barack Obama.



Precedentemente insegnante di storia del liceo, è attualmente consulente per la Fondazione Obama, lavorando per sviluppare l'Asia-Pacific Leaders Program, e specialista di facoltà presso lo Spark M. Matsunaga Institute for Peace & Conflict Resolution, che ha sede nel College of Social Sciences presso l'Università delle Hawaii a Manoa.



Attualmente è specialista in facoltà per lo Spark M. Matsunaga Institute for Peace & Conflict Resolution, che ha sede presso il College of Social Sciences dell'Università delle Hawaii a Manoa, nonché consulente per il Leaders Program della Fondazione Obama: Asia- Pacifico. La Dott.ssa Soetoro-Ng tiene corsi sull'Educazione alla Pace; la Storia dei movimenti di pace; e Leadership for Social Change. Supervisiona anche gli stage per gli studenti universitari che si stanno laureando o stanno seguendo studi sulla pace e coordina la comunità dell'istituto e i programmi di apprendimento del servizio globale.

Soetoro-Ng è stato assistente professore presso l'Institute for Teacher Education presso l'Università dell'Hawai'i College of Education e continua a svolgere un certo lavoro di consulenza, promuovendo lo scambio e la comprensione internazionale, in collaborazione con l'East-West Center. È autrice di un libro per bambini, Ladder to the Moon, che è stato ispirato da sua madre e sua figlia, Suhaila; è stato pubblicato nel 2011. Sta lavorando a un libro sull'educazione alla pace e a un romanzo per giovani adulti intitolato Yellowood.



Soetoro-Ng era un insegnante di storia del liceo presso La Pietra: Hawaii School for Girls e Education Laboratory School, entrambe a Honolulu, Hawaii. In precedenza ha insegnato e sviluppato curriculum presso The Learning Project, una scuola media pubblica alternativa a New York City, dal 1996 al 2000.
797
ha aiutato a portare in pubblicazione la dissertazione di sua madre sotto forma del libro Surviving against the Odds: Village Industry in Indonesia. Ha scritto una prefazione al libro e ha partecipato al suo lancio all'incontro annuale dell'American Anthropological Association.

Maya Soetoro-Ng Age

Maya Kasandra Soetoro-Ng è la sorellastra materna indonesiano-americana del 44 ° presidente degli Stati Uniti, Barack Obama. È nata il 15 agosto 1970 a Jakarta, Indonesia. La sorella materna di Barack Obama ha 49 anni nel 2019.

Valore netto di Maya Soetoro-Ng

Maya ha iniziato la sua carriera come insegnante di storia al liceo a La Pietra: Hawaii School for Girls. In precedenza, era professore assistente presso l'Institute for Teacher Education presso l'Università di Hawai 'I College of Education.



Ha un patrimonio netto stimato di $ 600.000 migliaia di dollari nel 2019. Nel 2011, ha composto un romanzo chiamato Ladder. Durante lo sforzo presidenziale di Obama nel 2007, lei è rimasta con lui nel suo sforzo.

Inoltre, ha anche scritto un secondo libro intitolato Surviving from the Truth: Village Industry in Indonesia. La ricchezza di suo fratello Barack Obama è stimata in $ 40 milioni di dollari nel 2019.

Essendo una scrittrice e scrittrice, Maya guadagna una quantità adeguata di denaro dal suo sostentamento. Ma i suoi salari e il suo patrimonio netto sono ancora sconosciuti. In questo momento, non ha vinto alcun premio nella sua professione. Tuttavia, ha svolto il suo lavoro nel modo più efficace possibile e le sue opere sono apprezzate da molte persone in tutto il mondo.



Famiglia Maya Soetoro-Ng | Maya Soetoro-Ng Genitori

Soetoro-Ng è nata Maya Kasandra Soetoro all'ospedale Saint Carolus, un ospedale cattolico romano, a Jakarta, in Indonesia. È la figlia dell'antropologa culturale americana Ann Dunham e dell'uomo d'affari indonesiano Lolo Soetoro. Il suo fratellastro maggiore è il 44 ° presidente degli Stati Uniti, Barack Obama. Ha detto di aver preso il nome dalla poetessa americana Maya Angelou.

Soetoro-Ng e Obama hanno trascorso diversi anni insieme in Indonesia e alle Hawaii prima che sua madre decidesse di tornare in Indonesia con lei. Dopo che i suoi genitori divorziarono nel 1980, suo padre si risposò. Da questo matrimonio, Soetoro-Ng ha un altro fratellastro, Yusuf Aji Soetoro (nato nel 1981), e una sorellastra, Rahayu Nurmaida Soetoro (nato nel 1984).

Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...

Mentre viveva in Indonesia, Soetoro-Ng è stata istruita in casa da sua madre e poi ha frequentato la Jakarta International School dal 1981 al 1984. Come Obama, Soetoro-Ng è tornata alle Hawaii e ha frequentato la scuola privata Punahou a Honolulu, Hawaii, diplomandosi nel 1988.

Soetoro-Ng ha ricevuto il suo B.A. laurea presso il Barnard College della Columbia University. Successivamente ha conseguito un master in studi di lingue secondarie e un master in istruzione secondaria presso la New York University. Nel 2006 ha conseguito un dottorato di ricerca. in educazione comparata internazionale presso l'Università delle Hawai'i a Manoa.

Soetoro-Ng ha spesso parlato calorosamente della sua relazione con il suo fratellastro maggiore, che secondo lei è rimasta forte anche se hanno vissuto spesso lontani. Da adulti, hanno spesso celebrato il Natale alle Hawaii e assaporano il tempo che trascorrono insieme con le loro famiglie.

Fratelli Maya Soetoro-Ng

Barack Obama - Fratello

Rahayu Soetoro - Sorella

Yusuf Soetoro - Fratello

Immagine Maya Soetoro-Ng
Immagine Maya Soetoro-Ng

Maya Soetoro-Ng e Barack Obama

Campagne presidenziali di Obama

Nel maggio 2007, Soetoro-Ng ha annunciato che avrebbe assistito Obama nella sua campagna per la presidenza e ha preso due mesi di pausa per fare una campagna per lui.

Ha partecipato alla Convenzione Nazionale Democratica del 2008, dove ha parlato brevemente della crescita con suo fratello e ha portato sul palco una presenza asiatico-americana.

Soetoro-Ng ha anche parlato brevemente dei risultati dell'amministrazione Obama alla Convenzione Nazionale Democratica del 2012 a Charlotte, North Carolina, il 4 settembre 2012, condividendo il podio con il fratello maggiore della First Lady Michelle Obama, ex allenatore della squadra di basket maschile della Oregon State University, Craig Robinson.

Maya Soetoro-Ng Marito | Maya Soetoro-Ng Konrad Ng

Nel 2003, Maya ha sposato Konrad Ng (cinese semplificato: 吴 加 儒), un cinese canadese di Burlington, Ontario, Canada). Ng, che è di origine cinese malese, è ora anche cittadino statunitense. Era il direttore dello Smithsonian Asian Pacific American Center e un assistente professore presso l'Accademia dei media creativi dell'Università delle Hawaii.

Ora è il direttore esecutivo del Doris Duke Shangri La Center for Islamic Arts and Culture alle Hawaii a Honolulu, Hawaii. Hanno due figlie, Suhaila e Savita. Soetoro-Ng si è definita 'filosoficamente buddista'. Parla indonesiano, spagnolo e inglese.

Maya Soetoro-Ng Books

Ladder to the Moon (2011) - un libro per bambini narrato da Maya Soetoro-Ng e illustrato da Yuyi Morales. Il titolo del libro è tratto dal dipinto Georgia O'Keeffe del 1958, raffigurato su una cartolina che l'autore ha regalato da sua madre.


Articoli sanitari
1. Benefici per la salute delle mele
Due. Benefici per la salute delle banane
3. Benefici per la salute del miele
Quattro. Benefici per la salute dello zenzero
5. Benefici per la salute dell'aglio
6. Benefici per la salute del limone
7. Benefici per la salute della zucca
8. Benefici per la salute delle angurie
Articoli sanitari
1. Diabete
Due. Trattamento del diabete
3. Cancro
Quattro. Cancro al seno
5. Pressione sanguigna
6. Infarto
7. Rene
8. Mal di testa

Misto: Portraits of Multiracial Kids di Kip Fulbeck (2010) - Soetoro-Ng ha il merito di aver scritto la prefazione.

Maya Soetoro-Ng Research

La ricerca di dottorato di Soetoro-Ng presso l'Università delle Hawaii a Manoa si è concentrata sull'istruzione multiculturale e internazionale. Ha esaminato l'uso della narrativa per sviluppare comprensioni più complesse dell'identità in classi multiculturali. Ha promosso l'apprendimento degli studi sociali - storia e attualità - da molteplici prospettive. Ha sviluppato e implementato programmi di educazione alla pace nelle scuole superiori pubbliche e per insegnanti K-12 nei Colleges of Education.

Con la partner Kerrie Urosevich, conduce seminari di sviluppo professionale per condividere la Cedes of Peace (ceedsofpeace.org) con educatori e famiglie. Ha co-fondato un'organizzazione no profit Our Public School (ourpublicschool.org) che lavora per costruire ponti tra le scuole e le comunità che le circondano.

Maya Soetoro-Ng Twitter

Maya Soetoro-Ng Education

Le grandi idee di Maya Soetoro-Ng per la riforma dell'istruzione

Come suo fratello, il presidente Obama, Soetoro-Ng vuole rinnovare i sistemi scolastici e ampliare i programmi di studio incentrati sui test.

Maya Soetoro-Ng si ferma al Children’s Discovery Center dipinto a pastello, uno spazio di scienza e cultura a un isolato dall'oceano nel centro di Honolulu. Il paraurti della sua berlina Mazda rossa malconcia è addobbato con slogan politici, tra cui un logoro adesivo Women for Obama; il sedile posteriore è occupato dalle due giovani figlie di Maya.

Il più giovane è Savita, un esuberante bambino di 2 anni. La più anziana è Suhaila, 6 anni ed è alta per la sua età; indossa un'uniforme da Girl Scout, con un simbolo della pace color arcobaleno applicato sul gilet blu. La quarantenne Maya indossa jeans e una camicia blu fuori dai pantaloni; i suoi lunghi capelli neri sono sciolti. Assomiglia in tutto e per tutto alla madre terra.

Maya e le ragazze vanno al centro e si dirigono verso un'area laterale al piano terra, sotto gli striscioni decorati con le parole Esplora! Scoprire! Immaginare! Dream !, a una mostra aperta di recente sui bambini rifugiati di tutto il mondo. Maya, che ha fatto parte del consiglio consultivo della comunità del centro negli ultimi anni, e i suoi colleghi hanno lavorato duramente per mettere insieme questa mostra e i relativi seminari, e sperano che le attività pratiche ispirino un senso di empatia nel giovani visitatori.

I bambini possono costruire tuguri improvvisati con legno e tela; possono fingere di cucinare su un caminetto spento; possono persino giocare con i giocattoli che i bambini rifugiati hanno costruito con pezzi di carta, bottiglie di plastica e ramoscelli. Le ragazze cantano una versione adattata dell'impegno degli scout in cui la frase sul 'seguire l'autorità' è stata sostituita da una sulla 'ricerca della verità e della giustizia'.

Oggi una delle altre mamme, i cui genitori sono fuggiti dalla Cambogia di Pol Pot, parlerà per qualche minuto. Ma prima Maya introduce le nozioni di coraggio e coraggio. Chiede alle ragazze quali immagini vengono in mente quando pensano a queste cose. 'Combattere un drago', risponde uno. Maya ride e passa senza sforzo a una conversazione sulla guerra, la siccità, l'esilio.

Dopo la presentazione della madre cambogiana, il gruppo passa a una mappa del mondo che mostra i punti caldi dei rifugiati. Maya parla di Medio Oriente, Afghanistan, Iraq; passa a una conversazione ad ampio raggio sul colonialismo che tocca le guerre per le risorse, le battaglie per il dominio imperiale e il Trattato di Tordesillas di 500 anni, che divideva il Nuovo Mondo tra gli spagnoli e i portoghesi.

È una discussione sorprendentemente ambiziosa da avere con i bambini di 6 anni. Ma Maya se la cava attirando continuamente le sue piccole cariche con domande. Parla di argomenti complessi, ma non si rivolge alle ragazze. Invece, li porta con sé, vedendo fino a che punto andranno, sondando per convincerli a chiedere e rispondere a domande sempre più difficili. Diventa presto evidente, lei è un'educatrice naturale. La sua voce sarebbe identificabile in qualsiasi folla; è gentile ma potente, molto rauco. Amici e colleghi lo menzionano abitualmente come uno dei suoi tratti distintivi.

Nel resto del mondo, Maya Soetoro-Ng è meglio conosciuta come la sorella del presidente Barack Obama. Una persona modesta e riservata, è stata messa sotto i riflettori dal turbine di eventi che hanno portato suo fratello maggiore alla Casa Bianca. E sebbene non abbia cercato la fama, la sta sfruttando per promuovere i suoi valori educativi. In questi giorni, Maya spiega: 'Ho più opportunità di usare la mia voce'.

Come suo fratello, Maya ha un forte senso del tempismo e una potente capacità di fondere la sua storia personale in una narrazione più ampia in un modo che ispira il pubblico a essere coinvolto. Nonostante la sua iniziale reticenza, sta conquistando il podio nella speranza che altri condividano le sue aspirazioni per il rinnovamento dei sistemi scolastici e l'ampliamento dei programmi orientati ai test.

Ad aprile Candlewick Press pubblica il suo primo libro, Ladder to the Moon, una storia per bambini piena di speranza in cui la madre defunta di Maya, Stanley Ann Dunham, porta Suhaila in un viaggio sulla luna, dove impara ad aiutare gli altri e ad abbracciare la diversità. Le illustrazioni, di Yuyi Morales, sono stupende, quasi alla Chagall nella loro sognante sfida alla gravità.

Anche i numeri sono impressionanti: una tiratura iniziale di 200.000 e un budget di marketing di 250.000 dollari, secondo i materiali pubblicitari. Il tour del libro di Maya la porterà in dieci grandi città del paese, dove ha in programma di avviare discussioni non solo sul libro e sui suoi temi, ma anche su nuove visioni di ciò che l'educazione può e dovrebbe essere.

In ogni caso, Maya è uno degli educatori più innovativi delle Hawaii, con l'ambizione di trasformare il travagliato sistema scolastico dello stato in un leader mondiale. Nelle classifiche dell'istruzione federale, gli studenti delle scuole elementari e medie delle Hawaii ottengono costantemente punteggi inferiori alla media nazionale.

(Al culmine del recente crollo finanziario, le Hawaii hanno frequentato una settimana scolastica di quattro giorni per diversi mesi, lasciando i genitori che lavorano ad affrettarsi per l'assistenza all'infanzia e generando una serie continua di proteste.) Ma Maya aspira a fare molto di più che migliorare i punteggi dei test . Immagina una rete di scuole che producano studenti che non si limitano a testare bene, ma interagiscono anche bene tra loro e con la loro comunità.

I metodi pedagogici pratici che animano questa visione, in piena mostra al Children’s Discovery Center, hanno informato il lavoro di Maya da quando ha iniziato a insegnare negli anni '90. Il suo primo incarico, dopo aver conseguito un master in istruzione secondaria presso la New York University, è stato presso The Learning Project, una scuola sperimentale nel Lower East Side di New York. 'Facevamo cose come portare i bambini ai musei il sabato', dice Maya.

“Li ho portati al Museo del Barrio, alla New-York Historical Society, all'Asia Society, al Museum of Natural History, al Guggenheim, alla Frick Gallery. Ciò che ha funzionato meglio è che era una vera scuola comunitaria. L'idea è di ripristinare le scuole nelle loro comunità. La scuola dovrebbe essere considerata una pietra angolare, un pilastro della comunità. Invece, è diventato molto periferico. Non c'è motivo per cui debba esserlo. '

Maya ha preso a cuore questa convinzione, diventando un mentore e una presenza visibile nella comunità. Nei fine settimana suonava la poesia slam al leggendario Nuyorican Cafe e frequentava il Dojo's e gli altri ristoranti economici che si rivolgevano ai giovani del Village. E ha aiutato gli studenti nel loro progetto “lotti e lotti”, convertendo gli immobili del quartiere abbandonato in giardini comunitari.

'C'era più compassione e apprendimento dell'intero bambino che nella maggior parte dei posti', ricorda di The Learning Project. “La scuola probabilmente avrebbe dovuto lottare per aspettative accademiche più elevate. Ma era un posto molto gentile, uno spazio molto dolce '.

Dopo che Maya è tornata a Honolulu, per completare un dottorato di ricerca. e prendersi cura di lei e dell'anziana nonna di Barack, Madelyn (conosciuta da Barack come Toot e da Maya come Tutu), nonché di sperimentare, ancora una volta, i dintorni tropicali del Pacifico che lei ama - The Learning Project ha chiuso i battenti. Ma, sente, ha portato a casa i suoi metodi migliori. E quasi un decennio dopo, sta implementando la sua visione in numerosi progetti educativi e comunitari intorno alla lussureggiante isola di Oahu.

Fino a poco tempo, Maya si guadagnava da vivere come insegnante di liceo a La Pietra, una scuola femminile, dove dava ai suoi studenti laureandi alberi da piantare, un gentile promemoria del loro posto nella più ampia rete della vita. Alcuni anni fa, tuttavia, è entrata a far parte della facoltà dell'East-West Center, che è affiliato, sebbene istituzionalmente separato, all'Università delle Hawaii; iniziò anche a lavorare all'università.

Oltre a insegnare, ha sviluppato studi sulla pace di ampio respiro e programmi di studio sui cambiamenti climatici. Ha contribuito a organizzare grandi conferenze e seminari in cui scienziati e insegnanti di alto livello sul cambiamento climatico si sono incontrati per discutere le strategie per suscitare l'interesse dei bambini in questa urgente questione ambientale. E ha viaggiato molto - in Giappone, Cina e altrove - promuovendo studi sulla pace globale.

La collega di Maya, Carole Petersen, che gestisce il Matsunaga Institute (un istituto di studi sulla pace all'università, creato in onore del defunto senatore delle Hawaii Spark Matsunaga), afferma che l'obiettivo di questo lavoro curricolare è quello di produrre 'studenti impegnati a livello globale', ovvero coloro che 'Non stanno pensando solo ai propri problemi personali o anche a problemi locali' dopo la laurea.

Un altro collega, Kerrie Urosevich, sostiene che il programma di studi sulla pace incoraggia un approccio olistico alla risoluzione dei problemi. Si allarga alle discussioni sulla salute pubblica e sulle questioni economiche, spiega, 'mettendo la pace in azione, assicurandosi che sia qualcosa che cambia i sistemi. Devi andare in profondità; deve essere collaborativo. '

Nei programmi che Maya sviluppa, agli studenti vengono insegnate le tradizioni riguardanti l'uso del suolo, la sostenibilità e una sana alimentazione. (Le Hawaii, che hanno il più alto consumo pro capite di spam negli Stati Uniti, sono tormentate da alti tassi di obesità tra le sue popolazioni a basso reddito). Sono incoraggiate a sviluppare progetti di servizio alla comunità e ad attuarli a Honolulu e nelle città circostanti e villaggi.

Il lavoro salariato è solo una parte dell'impegno di Maya per la riforma dell'istruzione. Basandosi sull'eredità del Learning Project sperimentale dai suoi giorni nella Grande Mela, ha recentemente co-fondato un gruppo chiamato Our Public School per coinvolgere maggiormente i bambini nel lavoro della comunità e i residenti locali maggiormente coinvolti nelle scuole. I bambini esplorano le fattorie sulle colline fuori Honolulu; lavorano con gli anziani, guidano le pulizie ambientali e così via.

Mark Wolf, un giovane produttore di video che lavora con Our Public School per filmare metodi di scolarizzazione innovativi alle Hawaii, afferma che il programma è progettato per creare un circolo virtuoso in cui il coinvolgimento degli studenti in progetti comunitari funge da incentivo per tenerli a scuola fino alla laurea .

Seduto in un vecchio ristorante funky a diversi isolati nell'entroterra dalla favolosa spiaggia di Waikiki, mangiando un pranzo tradizionale hawaiano di poi, maiale tagliuzzato, zuppa e salsa di salmone, Wolf descrive l'impegno di Maya per un pacchetto di riforme educative che l'organizzazione originariamente chiamava il Ventuno Pilastri per un'istruzione di qualità: un cenno forse involontario a TE I sette pilastri della saggezza di Lawrence o, più prosaicamente, uno stratagemma di marketing inteso a mettere in luce una nuova filosofia educativa per il ventunesimo secolo. Tra i pilastri più interessanti vi sono il primo pilastro, 'alfabetizzazione culturale e geografica globale' (traduzione: conoscere il proprio posto nel mondo); pilastro sei, enfatizzare 'sia l'universale che l'unicità'; il tredicesimo pilastro 'fornisce strumenti per perseguire la pace, la risoluzione dei conflitti e la mediazione'; pilastro diciotto, coltivare 'capacità e aspettative democratiche'; e il ventesimo pilastro, incoraggiano l'insegnamento di pratiche agricole sostenibili e la sicurezza alimentare.

quanto vale Rachel Cruze

Più di recente, la nostra scuola pubblica ha sostituito i pilastri con le linee guida statali 'risultato generale dello studente' per gli studenti nei suoi materiali pubblicitari. Ma i pilastri originali forniscono ancora al gruppo una cornice pedagogica su cui costruire.

'Anche se sarai fermamente radicato nella tua prospettiva', annuncia Maya, 'lascia che sia solo dopo aver ascoltato molte prospettive diverse'. Gli studenti, nella sua visione dell'educazione, dovrebbero difendere la loro particolare comprensione della verità piuttosto che limitarsi a ripetere a pappagallo la saggezza ricevuta. Cita la frase indonesiana cuci mata, che si traduce approssimativamente come 'lavare gli occhi'. Significa, spiega, che dovresti provare a vedere le cose da un nuovo punto di vista.

Come se non bastasse, Maya è anche coinvolta in un programma di doposcuola per studenti delle medie chiamato After-School All-Stars, una filiale di cui è stata recentemente aperta a Honolulu. 'Abbiamo scoperto che con tutti questi tagli nel sistema scolastico pubblico, molti dei nostri programmi di educazione fisica e artistica e di musica venivano tagliati', spiega il direttore esecutivo Dawn Dunbar.

Il programma All-Stars 'aiuta a riempire il vuoto'. Oltre al lavoro accademico, i giovani sono anche spinti a un maggiore coinvolgimento della comunità. “Avevamo un gruppo che andava all'ospedale Shriners e faceva visita ai bambini. I ragazzi che serviamo provengono da zone molto svantaggiate ea basso reddito; e vederli interagire con la loro comunità e restituire è molto gratificante. '

In fondo, dice Wolf, Maya è una facilitatrice, qualcuno che “si organizza bene e lavora con cause pubbliche e collega le persone tra loro. Sta collegando i punti. ' Carole Petersen del Matsunaga Institute la descrive in termini simili, definendola un 'connettore', qualcuno che dà 'quella piccola spinta in più per far accadere le cose'.

Di conseguenza, aggiunge Wolf, anche se il suo amico e mentore non gode di tutte le attenzioni che gli estranei le dedicano in questi giorni, lei è 'istintivamente una presenza pubblica'.

Eppure, a differenza di molti fratelli presidenziali - il fratello più buono di Jimmy Carter, Billy, per esempio, o il fratello di Richard Nixon, Donald, che ha preso prestiti dubbi da uomini d'affari politicamente connessi - Maya non sta cercando di incassare il fatto che suo fratello è alla Casa Bianca. Non lascia facilmente nomi o guadagni. Quando degli estranei la fermano nei ristoranti per parlare di Obama o dello stato del paese, per chiederle se può ottenere un autografo presidenziale per loro o per scattare una foto con lei, si sente visibilmente a disagio, anche se ha ragione di essere generosa con il suo tempo.

(Gli amici l'hanno vista essere avvicinata da groupie, persone che immaginano che il più vicino possibile a Barack Obama sia attraverso una fotografia con la sorella del comandante in capo.) Ride quando racconta di quanto tempo si siano persi conoscenti o persone indonesiane. che una volta lavorava con sua madre nell'Indonesia rurale la contatta e le chiede soldi, supponendo che viva in un palazzo o possieda vasti appezzamenti di terreno o numerose fabbriche. In effetti, gran parte del suo lavoro è con comunità povere e prive di potere, e lei e suo marito, Conrad, hanno recentemente deciso di vendere alcune azioni che ha ereditato in parte per aiutare a pagare le spese dentistiche per un canale radicolare.

C'è qualcosa di tipicamente democratico nella normalità della sua situazione di vita, una riaffermazione che il potere non dovrebbe risiedere nelle linee di sangue in America. 'È lontana un grado dal presidente degli Stati Uniti', osserva la sua amica Patricia Halagao. 'Eppure sembra così normale e con i piedi per terra.' Quando Maya visita gli amici con i bambini, porta spesso borse di svendita da condividere con i bambini.

Un altro amico, il professore dell'Università delle Hawaii Robert Perkinson, fa un ulteriore passo avanti. In un certo senso, dice, Maya sta finanziariamente peggio a causa della sua ritrovata fama; ora deve stare al passo con le persone che hanno tutte le esigenze della loro vita soddisfatte. 'Stai giocando a questo livello di livello mondiale in cui le persone hanno autisti e conti spese', spiega Perkinson. 'Ma non hai nessuna di queste risorse.'

La famiglia di Maya vive in un piccolo condominio dietro una stazione di servizio su una delle principali autostrade di Honolulu, non lontano da Punahou, la scuola primaria che lei e suo fratello hanno frequentato dopo il ritorno della famiglia dall'Indonesia. Non ci sono oggetti evidenti della Casa Bianca in casa sua, né foto, né vistosi ricordi. Non c'è nemmeno un'istantanea nel soggiorno di Maya e Barack o un ritratto casuale dei due bambini con la madre o i nonni. Nascosto all'interno di un armadio della cucina c'è un vaso di vetro con un'iscrizione che fa sapere agli spettatori che risale all'inaugurazione del 2009, ma questo è più o meno la somma.

'Sono orgoglioso di lui', spiega Maya. “Lo amo e ho un sacco di magliette. La mia amica prende dei vecchi muumuus e li trasforma in altre cose, quindi le ho dato un sacco di magliette di Obama e le ho detto: 'Fammi un cuscino Obama che sia davvero comodo e possiamo sederci sopra sul pavimento.' 'Maya dice di amare alcune delle opere d'arte emerse dalla campagna, 'ma non è che io abbia uno spazio enorme' per metterle in mostra.

Inoltre, aggiunge, “Preferisco riempire il mio appartamento di cose che mi ricordano la mia infanzia o di luoghi che non posso più visitare. Vedo mio fratello regolarmente, quindi non ho bisogno di foto. ' Invece, dice, riempie le sue pareti di dipinti (come il paesaggio balinese che domina una parete del soggiorno, acquisito dalla nonna durante i suoi viaggi per visitare Stanley Ann all'estero) e decora la sua mensola del camino con sculture, inclusa una della scimmia indù -king Hanuman - e altre opere d'arte che ha raccolto durante i suoi viaggi globali. In un angolo della sua sala da pranzo giace una borsa di stoffa decorata con una citazione di Thomas Jefferson: 'Non posso vivere senza libri'.

Quando parla al telefono con Barack in questi giorni, hanno un tacito accordo: non lo presserà su questioni politiche o nemmeno gli dirà se è d'accordo o in disaccordo con decisioni specifiche, anche se a volte le chiederà delle sue opinioni sull'istruzione problemi. Ma se lui vuole sfogarsi per la sua dura giornata di lavoro, lei presterà orecchio al fratello esausto.

Dopotutto, dice, i suoi occhi improvvisamente lacrimano mentre contempla le critiche pubbliche che suo fratello affronta ogni giorno, 'è un brav'uomo e io credo in lui. Questo (la presidenza) è un lavoro molto più difficile di quanto pensassi a un certo livello. E per provare a pensare al tuo collegio elettorale, alle persone che stai cercando di servire, non ti è permesso essere te stesso in qualche modo. Non puoi pensare solo a ciò in cui credi. Penso che sarebbe terribile. '

Sebbene Maya e suo fratello siano chiaramente molto diversi, la sua casa offre uno scorcio del mondo da cui è emerso il presidente. Plasmati dalla potente visione morale della madre di come sia una vita degna, Maya e Barack hanno intrapreso una carriera a vent'anni che li ha messi a terra, aiutando a rimodellare e responsabilizzare le comunità.

Nel suo modo discreto, Maya, come il presidente, si sta mettendo al centro della scena. È sempre in movimento, sempre a destreggiarsi tra impegni. Di conseguenza, è spesso in ritardo per le riunioni - 'come un branco di tartarughe in una nuvola di burro di arachidi', come diceva la madre quando erano bambini.

È una vita stancante, ma che si adatta bene alla personalità di Maya. Ha sempre avuto voglia di avere un impatto, e sta facendo proprio questo. 'Mi piace l'idea di stimolare il pensiero critico, convincere gli studenti a lottare con idee davvero stimolanti e ad affrontare le proprie ipotesi semplicistiche sul mondo', dice. 'È così che cresci. Costruisci un muscolo strappandolo.

L'idea è di farci sfidare le nostre supposizioni e di essere sorpresi dalle nostre stesse rivelazioni e riflessioni. Usiamo l'educazione come strumento per pensare all'identità, al nostro posto nel mondo e alla comunità. Mi piace l'educazione al servizio, convincere i bambini a pensare a come possono usare il cuore, la mente e le mani per coinvolgere e migliorare la loro comunità '.

| ar | uk | bg | hu | vi | el | da | iw | id | es | it | ca | zh | ko | lv | lt | de | nl | no | pl | pt | ro | ru | sr | sk | sl | tl | th | tr | fi | fr | hi | hr | cs | sv | et | ja |